Come posso vendere un camper usato?



come vendere un camper usato






Come posso vendere un camper usato.

Il mercato negli ultimi anni ha avuto un calo decisamente importante nella vendita del camper nuovo. Siamo passati da 17.000 camper nuovi immatricolati nel 2007 in Italia (comprensivi di autocaravan fine serie, chilometri zero e camper destinati al noleggio) a nemmeno 4.000 unità nel 2013. Questa fortissima contrazione ha però sviluppato e ridimensionato il mercato del camper usato, aumentandone la vendita tra privato e privato, tra concessionario e privato , ma anche il numero di camper che le concessionarie hanno acquistato direttamente dal privato.

Abbiamo già analizzato nell'articolo precedente (meglio acquistare un camper usato da privato o da un concessionario?) i vantaggi e gli svantaggi  della compravendita privato-privato e privato-concessionario. In questo breve articolo analizzeremo il terzo caso menzionato: concessionario-privato.


Perché un cliente dovrebbe vendere il suo amato camper?

Nel periodo storico che stiamo percorrendo la prima causa di vendita del camper usato, compagno di viaggio e di aggregazione, è certamente la “crisi”. Utilizzo il termine “crisi” per riassumere tutti quegli eventi come perdita di lavoro, riduzione delle ore di lavoro, chiusura dell'azienda nella quale si operava, cassa integrazione che vanno ad incidere nell'economia domestica della famiglia italiana. Nel 30% dei casi la famiglia prova a vendere il proprio camper usato tramite siti internet (il più utilizzato ad oggi è subito.it), nell'altro 30% lo porta in conto vendita ad una concessionaria camper, e nel restante 40% è la concessionaria camper che lo acquista direttamente.


Come funziona il “conto vendita” di un camper usato presso una concessionaria del settore?

Il cliente deve recarsi con il proprio camper presso la concessionaria alla quale vorrà affidarne la vendita. Insieme al venditore si effettua una valutazione e di comune accordo si decide a quale cifra verrà messo in vendita, e a quale cifra minima al di sotto della quale non si potrà vendere il camper usato. La valutazione di un camper tiene conto dell'anno di età, dei chilometri percorsi, dello stato di usura in rapporto a età e chilometri, degli accessori installati, dei danni e della disposizione interna. La provvigione della concessionaria può variare dal 5% al 12% ed andrà detratta dal prezzo di vendita. La concessionaria sarà libera di vendere il camper usato con o senza garanzie e di comprenderne o meno la voltura nel prezzo.


Come lavora l'Italia VR Group con i camper in conto vendita?

Quando un cliente ci propone il proprio camper usato in vendita, lo analizziamo sempre molto bene. Per noi il fattore fondamentale è che sia privo di vizi sulla parte meccanica e a livello di infiltrazioni. Quelli che possono essere i normali lavori di ripristino e di manutenzione ordinaria non sono un problema e vengono eseguiti al momento dei controlli a camper venduto. Fatta la valutazione insieme al cliente e pattuito il prezzo di vendita e la soglia minima sotto la quale non scendere, viene fatto firmare un contratto al cliente nel quale si mettono per iscritto i valori, le caratteristiche del camper e fino a quando il cliente decide ti tenerlo in vendita presso la nostra struttura. A questo punto il cliente è tenuto a versare un importo pari a € 150,- una sola volta. Questo versamento serve per il mantenimento periodico della pulizia del camper internamente ed esternamente e per la pubblicazione e promozione attraverso i nostri canali. Inoltre la provvigione che tratteniamo è pari al 6% esclusa la voltura che è sempre a carico del cliente venditore.

Il primo passo della promozione è la pagina dell'usato del nostro sito internet www.italiavr.it e nella vetrina in home-page. Dopo la preparazione in officina da parte di Fabio (è lui che si preoccupa del mantenimento della pulizia dei camper usati, della preparazione e della loro vendita) vengono fatte le foto esterne ed interne e caricate sulla pagina dedicata del nostro sito internet, su subito.it, camperusati.eu, cercacamper.it. Per ultimo una volta al mese viene eseguita la trasmissione televisiva, riproposta sulle reti televisive di Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria e Lombardia e anche su alcuni canali di Sky.

Al momento della trattativa finale con il nuovo acquirente, qualora ci fossero proposte che vanno al di fuori del delta di prezzo pattuito precedentemente, il cliente viene sempre avvisato per conferma. Tutti i nostri veicoli, compresi i conto vendita vengono consegnati con le garanzie di un anno delle quali abbiamo già parlato nell'articolo “meglio acquistare un camper usato da privato o da un concessionario?”.

 

Come funziona la vendita “da privato a concessionario camper”?

Questo tipo di vendita in genere ha due cause: la prima è la necessità da parte del cliente di dover realizzare una somma di denaro il più presto possibile; la seconda è l'inutilizzo del veicolo che porta il proprietario a disfarsene. La concessionaria in questo caso valuta innanzitutto che il veicolo proposto dal cliente sia altamente vendibile sul proprio mercato e che il prodotto stesso non abbia vizi. L'acquisto viene fatto detraendo dal valore Eurotax Blu (come il libretto delle auto, ma più sottile) circa il 30% del valore. Accordatisi sul prezzo, il cliente si reca in agenzia a firmare la voltura in favore dell'acquirente, e ritira l'assegno in concessionaria subito dopo.

È chiaro che la percentuale che la concessionaria detrae dal valore del camper non è poca, ma deve calcolare il tempo che il veicolo rimarrà sul piazzale, la preparazione e la messa a punto, e soprattutto l'esborso immediato di denaro (che chiaramente ha un costo). Il questo modo il cliente realizza immediatamente e sulla concessionaria ricadono tutte le responsabilità per la vendita.



Ottobre 2014,