Come controllare il proprio camper prima della partenza per le vacanze?






Come preparare il proprio camper prima della partenza per le vacanze?


Le vacanze estive si avvicinano velocemente e le strade iniziano a popolarsi degli amanti del plein air. Dalla tenda, alla caravan fino ad arrivare al camper e alle mobil-home fisse nei campeggi, circa in 400.000 si muoveranno a visitare il nostro bel paese in questa calda estate 2015. Per un 60% italiani, per un restante 40% stranieri in visita alle nostre coste, monumenti e città.


La previsione è che circa il 70% degli equipaggi riscontrerà dei problemi sul proprio veicolo: pompa dell'acqua non funzionante, revisione ministeriale mancante con conseguente multa, pneumatici scoppiati per usura o per vetustà. Tutti questi imprevisti sarebbe semplicissimo evitarli, controllando i nostri veicoli qualche settimana prima della partenza. Alcuni imprevisti come un boiler che non funziona al 15 di Agosto nel Salento a Lequile presso l'Agrisosta della Salentocaravan, sono sormontabili, ma una pompa dell'acqua guasta, potrebbe rovinare la vacanza.


Come posso evitare guasti in vacanza con il camper?

I camper e le caravan vanno controllati prima di ogni uscita, e soprattutto per le vacanze più importanti, quelle che occupano più giorni, in un periodo dove trovare assistenza non è certo semplice. È buona norma avere una lista indicativa per il controllo da spuntare le varie voci una volta verificate le funzionalità. Ad esempio nella nostra officina abbiamo diviso i veicoli in otto gruppi diversi:

-        Meccanica
-        Gas
-        Acqua
-        Corrente
-        Interno
-        Esterno
-        Preparazione
-        Extra









Ogni categoria ha sotto di sé le voci specifiche che ci permettono di effettuare un controllo completo.









Meccanica


La parte meccanica è composta dal controllo delle luci esterne, dei livelli motore (olio motore, idroguida, impianto frenante, liquido tergi, liquido antigelo), dalla presenza della borsa attrezzi e del triangolo, ma anche la presenza a libretto della revisione ministeriale, l'ultimo tagliando motore, la distribuzione. Per evitare problemi in viaggio i pneumatici devono avere determinate caratteristiche. Innanzi tutto visivamente non devono presentare crepe laterali e devono essere gonfiati alla giusta pressione (vedi libro uso e manutenzione del camper, e non della FIAT, oppure chiedi al tuo concessionario di fiducia). Normalmente i pneumatici andrebbero sostituiti ogni 4 anni, ma è anche vero che i camper percorrono pochi chilometri in confronto ad un auto, perciò consigliamo una finestra temporale dai 4 ai 6 anni di vita. Oltre vorrebbe dire andare in contro a problemi certi.



La revisione ministeriale va effettuata per i veicoli che non superano le 3,5 tonnellate la prima volta dopo quattro anni, a seguire ogni due anni come le automobili in un qualsiasi centro revisioni. Per i camper con peso a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate la questione è diversa. Questi veicoli devono effettuare la revisione una volta all'anno presso il centro della motorizzazione civile della propria città. Per le caravan, visto il numero esiguo presente in Italia,vengono accorpati insieme più anni e va effettuata alla motorizzazione. Per informazioni più precise sull'anno di revisione conviene affidarsi ad una agenzia di pratiche auto o chiamare direttamente in motorizzazione.








La cinghia di distribuzione compresa di cuscinetti andrebbe sostituita ogni cinque anni, ma anche in questo caso abbiamo delle tolleranze più ampie. Consigliamo dal quinto all'ottavo anno di verificarne l'usura ed eventuali rumori di cuscinetti o crepe visibili sulla cinghia, oltre ne consigliamo vivamente la sostituzione.









Quanto costa un tagliando motore? Quanto costa la revisione ministeriale? Quanto costa la sostituzione della cinghia di distribuzione con uscinetti?


Il prezzo di un tagliando motore completo con sostituzione filtro aria, olio, gasolio, olio motore, filtro abitacolo, controllo livelli liquido antigelo, tergicristalli, olio cambio, idroguida, pastiglie freni, spazzole tergicristalli, pressione pneumatici, test batteria servizi e controllo luci esterne è variabile da € 250 a € 450 in base al tipo di meccanica.

Il costo della revisione ministeriale è imposto in tutta Italia ed è di € 65,- circa. Chiaramente aumenta nel caso lasciamo il veicolo al concessionario che esegue un controllo generale sulla meccanica, porta il veicolo alla revisione, e ve lo riconsegna.

La revisione per un veicolo superiore alle 3,5 tonnellate a un costo di €  66,- circa.

La sostituzione della cinghia di distribuzione con i cuscinetti ha un costo variabile da € 450 a € 750 in base al modello del camper.





Gas

L'impianto del gas è importantissimo che sia revisionato e non presenti danneggiamenti poiché potremmo andare in contro a danni ben più importanti che una lampadina bruciata. Si parte sempre dalla bombola che sia sufficientemente carica in rapporto al viaggio che vogliamo fare. Il regolatore di pressione è preferibile sia a pressione fissa e senza regolazione, e i tubi oltre a non presentare crepe, non devono essere scaduti. La scadenza in genere è stampata sul tubo stesso. Difficilmente si presenteranno fughe di gas dai raccordi, ma un buon rilevatore fughe gas è sempre un ottimo alleato.








Verificato l'impianto, si possono accendere le utenze, come il frigorifero, i fornelli, e la stufa con il boiler. Se abbiamo appena installato una nuova bombola, consigliamo di accendere in primis i fornelli della cucina che hanno ugelli più grandi rispetto al resto delle utenze. In questo modo sarà più semplice svuotare l'impianto di aria e riempirlo con il gas. Si procede poi con l'accensione del frigorifero a gas (3/4 tentativi) e infine boiler e stufa (3/4 tentativi). Se una di queste utenze non dovessero funzionare, è assolutamente sconsigliato il “fai da te”. Recatevi in un centro assistenza o dalla concessionaria camper e prenotate un intervento fatto da un tecnico specializzato che sa cosa toccare, cosa sostituire e come farvi trascorrere delle vacanze serene.









Acqua

L'impianto dell'acqua fondamentalmente non deve presentare perdite. Riempiamo il serbatoio dell'acqua e apriamo il rubinetto della cucina per attivare la pompa. Azionandosi, la pompa dell'acqua spingerà l'aria fuori dall'impianto (processo simile a quello del gas) e permetterà all'acqua di arrivare ai rubinetti. Questo procedimento richiede generalmente 5/6 minuti nei quali viene riempito anche il boiler. Verificato che non vi siano perdite sia all'interno del camper che all'esterno, facciamo scorrere tutta l'acqua attraverso i rubinetti nel serbatoio delle acque grigie. In questo modo verifichiamo che anche lo scarico delle acque utilizzate non perda e che la sonda dei livelli funzioni correttamente. È buona norma avere una pompa dell'acqua di scorta durante i nostri viaggi.








Come posso pulire l'impianto delle acque chiare e del serbatoio?

A questo proposito leggi l'articolo “Come pulire l'impianto dell'acqua del camper e il serbatoio?” Per pulire l'impianto dell'acqua, mantenere l'acqua in condizione di utilizzo, e proteggere le tubazioni da calcare, sedimenti e batteri.








Corrente

La batteria è il cuore pulsante del camper. Senza la batteria la nostra vacanza rischia di finire in anticipo. Verificarne la tenuta non è semplice, ma potete sempre rivolgervi ad un buon concessionario camper dotato di un tester per batterie. Verificato lo stato della fonte primaria, non ci resta che controllare le luci, le prese 12V e la ricarica del 220V e dei vari sistemi di ricarica (pannello solare, generatore di corrente, Efoy, Power Service, etc).








Interno

La parte interna del camper è tra tutte la più semplice. Verifichiamo l'apertura delle panche, gli oscuranti e le zanzariere, i letti a castello e i basculanti, le tappezzerie e le tendine. Si tratta di un controllo meno tecnico e più pratico, che non compromette certamente la vacanza.








Esterno

Il controllo della parte esterna sarebbe da fare regolarmente e non solo prima del grande periodo di vacanza. Tra le problematiche più importanti del camper ci sono le infiltrazioni. Con questo controllo verifichiamo i sigillanti esterni che non devono presentare crepe e distaccamenti, eventuali macchie interne e il collegamento tra telaio e pavimento. Tutto deve essere asciutto e in ordine. Abbassare la guardia in questi casi potrebbe portarci a spiacevoli infiltrazioni, che non prese per tempo, rovinerebbero il camper.

A questo proposito è possibile prenotare un controllo chiamato “prova di impermeabilità” dove si vanno a verificare la presenza di eventuali infiltrazioni.








Preparazione


Principalmente per il cliente vuol dire il lavaggio del camper, pulire le righe nere, lucidare paraurti e finestre. Per la nostra officina inseriamo anche i porta targa brandizzati Italia VR e gli adesivi della nostra concessionaria.








Extra


Come extra intendiamo quegli accessori che non tutti i camper hanno installato, come ad esempio un portamoto, o l'antenna satellitare.








In conclusione, ora che hai letto come controllare il tuo camper, clicca qui e scarica la tabella con tutte le voci dei controlli, cosi da non dimenticare nulla!



Buone vacanze!!!!!



Agosto 2015, 






Link utili:

- Vacanze in camper: uno stile di vita!
http://www.italiavr.it/Vacanze-in-camper:-uno-stile-di-vita/page_34.html

- Come pulire l'impianto dell'acqua del camper e il serbatoio?
http://www.italiavr.it/Come-pulire-l-impianto-dell-acqua-del-camper-e-il-serbatoio/page_253.html

- Telaio AL-KO: la struttura, la manutenzione, come migliorarlo
http://www.italiavr.it/Telaio-Al-Ko:-la-struttura-la-manutenzioni-come-migliorarlo/page_217.html