Camper in inverno: precauzioni e consigli.


Il camper che sia nuovo o usato è uno strumento di viaggio utilizzabile tutto l'anno. Ci sono camper più adatti per i periodi invernali e altri meno, ma con i giusti accorgimenti sull'utilizzo può permettere a noi e alla nostra famiglia di passare delle fantastiche vacanze anche a temperature molto basse.

Prima ancora di entrare nel merito della qualità del camper in nostro possesso dobbiamo conoscere alcune regole base per intraprendere il campeggio invernale. In montagna fa freddo e quindi il riscaldamento deve essere funzionante alla perfezione: meglio provarlo qualche giorno prima di partire, e una volta ogni due anni, per le stufe a pannello radiante, farle testare ad un tecnico esperto.

A bordo di un camper, la parola riscaldamento fa rima con bombola del gas. Da fine ottobre a fine aprile, se si pensa di fare campeggio invernale con il proprio camper, è bene rifornirsi di gas propano e non di gas butano. Il gas propano ha la capacità di ghiacciare a temperature decisamente più basse rispetto al gas butano. Il gas in generale tende a ghiacciare quando la pressione varia all'interno della bombola che lo contiene. Quando il gas passa dalla bombola al riduttore di pressione si dice che va in “espansione” ed è questo il momento in cui può ghiacciare e bloccare il flusso. Per ghiacciare non deve fare necessariamente freddo, ma ad esempio potrebbe esserci una richiesta maggiore di gas nel momento in cui la nostra bombola è nell'ultimo 20% di carica. Ipoteticamente potremmo far ghiacciare una bombola del gas per camper anche a ferragosto sotto il sole a 40°C: basterebbe aprirla e la forte pressione in uscita del gas farebbe sì che la parte bassa della bombola stessa si ricopra di quella patina ghiacciata.


Riscaldamento Truma Combi per camper e caravanbombola del gas per camper Beyfin Box


COSA POTER FARE PER NON FAR GHIACCIARE LE BOMBOLE DEL GAS?


Prima di tutto cosa NON fare:

- Mai coprire la testa della bombola del gas: il gas utilizzato è pesante e in caso di fuga di gas deve avere la possibilità di liberarsi nell'aria e fuoriuscire tramite le feritoie del nostro vano bombole;
- Mai chiudere le feritoie del vano bombole: vedi sopra la spiegazione!!!!!
- Mai scaldare la bombola con un accendino o con altri sistemi di riscaldamento: il rischio di farla esplodere sarebbe altissimo.

Per non far ghiacciare la nostra bombola o per lo meno aiutarla, possiamo rivestire il corpo centrale (e non la testa) della bombola con del materiale coibentante, lo stesso di cui sono fatti gli oscuranti termici. Esistono dei sistemi specifici (non essenzialmente necessari per il campeggio invernale) che ci permettono, oltre ad avere entrambe le bombole collegate all'impianto e utilizzabili, anche un sistema con una resistenza anti-ghiaccio installata sul riduttore di pressione e comandabile comodamente dall'interno del camper. Il più famoso e l'unico omologato in Europa tra questi sistemi è il Truma Duo-Confort CS con resistenza Eis-EX.

Scambiatore automatico per bombole gas Truma Duoconfort CS  Scambiatore automatico per bombole gas Truma Duoconfort CS

Regolatore di Pressione Gas Truma Duocontrol CS


Aspetto importantissimo è la batteria dei servizi. Nel periodo invernale la batteria è sottoposta a carichi decisamente stressanti. Pensiamo a quanta corrente in più utilizziamo rispetto al periodo estivo: il riscaldamento ha una ventilazione alimentata a corrente che serve a divulgare l'aria calda in tutto il camper; nel periodo estivo questa non viene utilizzata. In inverno verso le ore 17 il sole tramonta e l'utilizzo dell'illuminazione rispetto il periodo estivo è maggiore. Inoltre è più facile intrattenersi all'interno del proprio camper con un TV piuttosto che una radio. Inutile dire che la batteria deve essere ricaricata e controllata periodicamente.

Esistono dei tester che in base alle caratteristiche della nostra fonte di energia ci dicono se è possibile continuare ad utilizzarla, se sarà da sostituire a breve o se invece è da sostituire subito. La durata della batteria dipende otre che dal suo utilizzo anche dalle sue caratteristiche tecniche/qualitative e dal suo posizionamento sul camper. Una batteria AGM a scarica lenta e sigillata, senza esalazioni di acido, installata all'interno del camper o dentro un gavone riscaldato avrà una durata maggiore di una batteria classica acido/piombo installata all'esterno del veicolo in un gavone aperto non riscaldato.

Batteria servizi per camper AGM a scarica lenta
Batteria Servizi NDS 12V per camper



COME POSSO MANTENERE LA MIA BATTERIA DEI SERVIZI SEMPRE PRONTA ALL'UTILIZZO E ALLUNGARGLI LA VITA?


Per le batterie dei servizi esistono dei sistemi di ricarica e di mantenimento. Il più conosciuto è certamente il pannello solare. Questo accessorio ci permette di ricaricare la nostra batteria utilizzando l'energia solare. Il nostro accumulatore andrebbe ricaricato mediamente una volta ogni tre settimane facendolo scaricare fino al 30% circa e ricaricandolo con la corrente 220V tramite l'alimentatore del camper, o con un caricabatterie esterno che magari ne possa gestire anche la de-solfatazione. Durante la procedura di de-solfatazione le piastre interne alla batteria vengono fatte vibrare liberandosi degli accumuli di acido e aumentandone la durata di carica e di vita.

Carica batterie C-TEK: specifico per batterie AGM e acido libero con desolfatatore integrato
Caricabatterie CTEK 12 V 3.8 A



L'ACQUA NEI SERBATOI DEL CAMPER PUÒ GHIACCIARE IN INVERNO?


I tubi dell'impianto dell'acqua corrono lungo tutta l'aria canalizzata del riscaldamento del camper. Questo ci permette quando siamo alle basse temperature con il riscaldamento acceso di non far ghiacciare l'acqua all'interno dell'impianto, e dei rubinetti. Questo succede su tutti i tipi di camper, economici o di fascia alta.


POSSONO GHIACCIARE ANCHE I SERBATOI DELLE ACQUE CHIARE E GRIGIE?


In genere il serbatoio delle acque chiare è installato all'interno del veicolo e quindi se il riscaldamento è acceso non può ghiacciare. Discorso diverso è per eventuali serbatoi delle acque chiare supplementari e per il serbatoio delle acque grigie. Nel primo caso vi sconsiglio il suo utilizzo durante il periodo invernale. Nel secondo caso il nostro problema principale saranno le valvole di scarico: per proteggerle possiamo utilizzare i liquidi specifici da versare nei sifoni prima dell'utilizzo del camper, possiamo coibentare e riscaldare la valvola di scarico e tutto il serbatoio o installare una vera e propria resistenza anti-ghiaccio all'interno della cisterna.

Liquido antigelo adatto per sigoni, tubature di scarico e serbatoi acque grgie  camper in inverno: precauzioni e consigli


COME DIFENDERMI DAL FREDDO QUANDO NON UTILIZZO IL CAMPER?


L'unico modo per difendere il proprio camper dal freddo quando non lo utilizziamo è svuotare gli impianti dall'acqua. La procedura è semplice e ci eviterà i classici danni da ghiaccio come tubi rotti, raccordi crepati e cartucce dei rubinetti esplose. Il primo passo da fare è scollegare dalla corrente la pompa dell'acqua o tramite l'apposito pulsante sul pannello comandi o scollegando il fusibile dedicato.

Dopo aver aperto la valvola di scarico del serbatoio delle acque chiare e delle acque grigie, svuotiamo anche il boiler (versione classica o Trauma Combi) e apriamo i rubinetti della cucina, del bagno e della doccia prima sulla posizione "acqua calda", poi sulla posizione "acqua fredda" e infine li lasciamo aperti a metà tra le due posizioni. Compiendo questa operazione sentiremo i rubinetti gorgogliare; ciò significa che l'aria sta entrando nell'impianto e l'acqua sta fuoriuscendo.

Quando non vediamo più acqua uscire da sotto al camper, attiviamo la pompa dell'acqua per circa dieci secondi per spingere fuori le ultime gocce. Nel caso particolare dei camper Hymer dovremmo ricordarci di aprire anche i due rubinetti di scarico dell'impianto dell'acqua calda e di quella fredda. Questi piccoli rubinetti sono posizionati a pavimento: in alcuni casi nel garage, in altri vicino al boiler, in altri ancora sotto i cassettoni della cucina.

Scarico acqua Truma Combi con rubinetto supplementare per Hymer  Valvola di scarico delle acque grigie su camper Hymer


COSA FARE PER RIMETTERE IN FUNZIONE L'IMPIANTO DELL'ACQUA?


Queste operazioni ci mettono quasi totalmente al sicuro dal problema del ghiaccio, ma una minima parte d'acqua rimarrà sempre nell'impianto, e dentro alla pompa a immersione o a prezzione.Quando andremo ad attivare tutto l'impianto idrico per utilizzare il camper dovremo, prima di fare qualsiasi altra cosa, accendere il riscaldamento in modo da scaldare l'ambiente all'interno del camper e sciogliere le gocce di acqua ghiacciata. Lasciato in funzione per almeno 15 minuti, possiamo iniziare a chiudere i rubinetti dello scarico degli impianti, i rubinetti del lavandino cucina, doccia e lavandino bagno, riempire il serbatoio dell'acqua, e riattivare la pompa o dal pulsante sul pannello comandi, o inserendo il fusibile nell'apposito spazio.

Rubinetto lavandino cucina di Hymer Premium Line 2015  Centralina EBL con fusibili



L'operazione di svuotamento dell'acqua dagli impianti del camper la consiglio anche durante il periodo estivo. E' buona norma mantenere sempre tubi e serbatoi pulitiperchè l'acqua stagnante crea odore e batteri.

Novembre 2014, Andrea CoattoRevisionato a Luglio 2018, Elena Cressotti
 

Link utili:

 
Le bombole BBox e My BBox
http://www.beyfinbbox.it/

Truma DuoControl
https://www.truma.com/it/it/prodotti/truma-gas/truma-duocontrol.html

Regolatore di Pressione Gas Truma Duocontrol CS
https://www.ricambicamper.com/www.propano.it 

Batteria Servizi NDS 12V per camper
https://www.ricambicamper.com/batterie6.htm 

Caricabatterie CTEK 12 V 3.8 A
https://www.ricambicamper.com/MXS3.8-Caricabatterie-CTEK-12-V-3.8-A/prod_1434.html